Home » Radiazioni

Radiazioni

ONDE ELETTROMAGNETICHE NON VISIBILI E NON IONIZZANTI

Le onde elettromagnetiche sono un fenomeno di propagazione di energia (radiazione) nello spazio e nel tempo del campo elettrico ed del campo magnetico.

La propagazione avviene in forma ondulatoria su due piani ortogonali, uno per ognuno delle due componenti, elettrica e magnetica. La lunghezza dell'onda è inversamente proporzionale alla frequenza poichè la velocità di propagazione è costante, pari alla velocità della luce. Più l'onda è corta più la frequenza è elevata e viceversa.

Le radiazioni ad altissima frequenza sono dotate di sufficiente energia per interferire con la struttura molecolare della materia e vengono chiamate ionizzanti.

Lo spettro elettromagnetico può essere convenzionalmente ripartito nelle seguenti bande, in ordine di frequenza:

- basse frequenze, onde radio, microonde e infrarossi (non visibili e non ionizzanti)
- luce (visibile e non ionizzanti)
- raggi ultravioletti, raggi X e raggi gamma (non visibili e ionizzanti)

La prima banda dello spettro ha applicazioni nel trasmettere informazioni (onde radio e microonde) o nei sistemi di riscaldamento (infrarossi). Le basse frequenze sono una conseguenza della conduzione e dell'utilizzo dell'elettricità.

In questo spazio web ci occuperemo delle onde elettromagnetiche della prima banda dello spettro elettromagnetico.

ONDE ELETTROMAGNETICHE NON VISIBILI E NON IONIZZANTI - OCCHIO ALLE ONDE

UNITA' DI MISURA DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE

UNITA' DI MISURA DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE - OCCHIO ALLE ONDE

Le onde elettromagnetiche si defferenziano per la loro frequenza (e quindi lunghezza d'onda). La frequenza indica il numero di oscillazioni per secondo e si misura in Hertz (Hz) e suoi multipli come indicato qui sotto.

1.000Hz = 1KHz     1.000.000Hz = 1MHz     1.000.000.000Hz = 1GHz

Lo strumento per misurare la frequenza delle onde elettromagnetiche è l'oscilloscopio.

Un altro modo per valutare le onde elettromagnetiche è misurare la forza del campo magnetico mediante degli appositi strumenti di misura (magnetometri).

Le onde a bassa frequenza vengono misurate più frequentemente in milli Gaus (mG), nano Tesla (nT) o micro Tesla (µT), unità di misura legate dalla seguente equivalenza: 1µT = 1.000nT = 10mG.

Le microonde vengono misurate in vari modi, fra i quali:

- forza del campo elettrico (E) in Volt per metro (V/m) oppure milli Volt per metro (mV/m)

- forza del campo magnetico (H) in Ampere per metro (A/m)

- densità di potenza (S) in watt per metro quadrato (W/m2), milli watt per metro quadrato (mW/m2), micro watt per metro quadrato (µW/m2)milli watt per centimetro quadrato (mW/cm2),  oppure micro Watt per centimetro quadrato (µW/cm2).

Equivalenze: W/m2 = 1000mW/m2  = 1000000µW/m2 = 0.1mW/cm2  = 100µW/cm2